CONTENUTO DELLA PAGINA

CULTURA E TURISMO

CULTURA E TURISMO

La Flora

La struttura e la composizione del manto vegetale sono sempre determinate sia da fattori ambientali, come la presenza e la natura del suolo, sia da quelli che, nel loro complesso, definiscono il clima.

Il clima di Aglientu è bistagionale; infatti, ad un breve stagione più o meno fredda e piovosa, segue un lungo periodo caldo, caratterizzato da un'elevata aridità. Ciò determina, soprattutto lungo il litorale, dove l'aridità costituisce un fattore determinante a causa della mancanza di suolo, la presenza di formazioni vegetali tipiche dei paesaggi costieri mediterranei. Il deficit idrico della stagione estiva non compensato dalle precipitazione del periodo invernale - primaverile, unitamente alla scarsità del suolo, si riflette in maniera evidente sull'habitus delle piante che crescono sulle dune e sulle fenditure delle rocce esposte ai venti carichi di sale; queste piante, infatti mettono in atto strategie comuni, necessarie per la vita in questi ambienti estremi: i rivestimenti cerosi o pelosi, la caduta delle foglie, la trasformazione di queste in spine, limitano la superficie traspirante e di conseguenza la perdita di acqua.

Per lunghi tratti del litorale, domina la cornice sabbiosa delle dune mobili, formazioni sedimentarie di origine prevalentemente eolica; nelle aree maggiormente esposte ai venti dominanti, le dune si spingono verso l'interno con estese coltri di sabbia, evocando l'immagine suggestiva delle lontane aree desertiche. In questi caratteristici tratti di litorale, che rappresentano buona parte del territorio costiero di Aglientu, le piante caratterizzano, con il loro portamento o con la loro fioritura, il paesaggio, rendendolo peculiare ed incantevole.
Nella fascia di spiaggia continuamente raggiunta dalle onde, sia in caso di mare calmo che durante le forti mareggiate, la sabbia, continuamente rimossa dal moto ondoso, non consente lo sviluppo di alcuna forma di vita vegetale ma, poco oltre la linea di battigia, è possibile osservare le prime piante che colonizzano gli ecosistemi delle dune costiere; queste piante, date le difficili condizioni ambientali dovute al substrato carico di sale e povero di sostanza organica, costituiscono associazioni vegetali frammentarie ma caratteristiche per gli aspetti morfologici che le specie presentano, in conseguenza dell'adattamento alla spiccata specificità ecologica di questi ambienti.
Lungo il litorale, fino in prossimità dei primi accumuli sabbiosi, occasionalmente raggiunti dagli spruzzi del mare e continuamente soggetti al rimaneggiamento ad opera del vento (dune mobili) è possibile osservare un corteggio di specie che utilizzano i medesimi espedienti per sopperire alle difficili condizioni ambientali.

Torna all'inizio della pagina

AIUTI, SOTTOMENU DELLA PAGINA E ALTRE SEZIONI DEL SITO

Torna all'inizio della pagina