Vai a sottomenu e altri contenuti

Autorizzazione al sub-ingresso

Il procedimento disciplina l'autorizzazione al sub-ingresso nella Concessioni demaniali marittime (CDM), ai sensi dell'articolo 46 del Codice della navigazione.

Il concessionario che intenda essere sostituito in tutto o in parte nella propria concessione demaniale marittima mediante sub-ingresso deve essere a ciò preventivamente autorizzato dagli uffici comunali.

Le istanze di sub-ingresso nella CDM, corredate dalla documentazione necessaria, devono essere presentate presso l'Ufficio Demanio marittimo del Comune.
La domanda protocollata è assegnata al Responsabile del procedimento, il quale procede all'istruttoria della pratica. Il provvedimento finale è adottato dal Responsabile del servizio entro 30 gg. dalla data di presentazione della richiesta, salvo espresso provvedimento negativo adottato dal Responsabile del Servizio e notificato al richiedente.

Responsabile del Servizio: Dr. Fabrizio Porcu
mail: fabrizioporcu@comune.aglientu.ot.it
telefono: +39 079 657 9109

Responsabile del Procedimento: Geom. Alessandro Fela
mail: alessandrofela@comune.aglientu.ot.it
telefono: +39 079 657 9107

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento: Dr. Fabrizio Porcu
mail: fabrizioporcu@comune.aglientu.ot.it
telefono: +39 079 657 9109

Titolare del potere sostitutivo in caso di mancata adozione del provvedimento: Dr.ssa Cristina Venuto
mail: segretariocomunale@comune.aglientu.ot.it
telefono: +39 079 657 9104

Requisiti

Essere concessionari di CDM.

Costi

Marca da bollo del valore di € 16,00. Diritti di segreteria: € 51,65. Spese istruttoria pratiche: € 60,00.

Normativa

R.D. 30 marzo 1942, n. 327
d.P.R. 2 dicembre 1997, n. 509
Legge Regionale 12 giugno 2006, n. 9

Incaricato

Geom. Alessandro Fela

Tempi complessivi

30 gg. dalla data di presentazione della domanda.

Termini e modalità di ricorso

Ricorso giurisdizionale al T.A.R. Sardegna entro 60 giorni o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla data di rilascio del provvedimento.